A NON È NON A

A non è non A

€15,50

38 disponibili (ordinabile)

Descrizione prodotto

Il libro tratta del rapporto tra il principio di non contraddizione e il principio freudianamente detto di piacere. Dire: «Questo non è altro che questo» significa non avere obiezioni al reale. Non è il principio di piacere, ma la sua corruzione a produrre la contestazione della realtà di «questo» e la simultanea corruzione del principio di non contraddizione. È la corruzione che si introduce per la via di un inganno: al bambino che sta mangiando, che smetterà di mangiare quando sarà sazio, per poi ricominciare quando avrà fame, al bambino che ha tutti i motivi per farlo volentieri e non ha alcun motivo per non farlo; a un tale bambino qualcuno dice: «Mangia, che ti fa bene», compiendo l’atto di adduzione di una ragione al man¬giare: il bambino ne aveva già la ragione, era il principio di piacere; addurne un’altra equivale a sconcertarlo con una ragione contraddittoria.
È da tutti osservabile come la psicopatologia sia la fiera del non rispetto del principio di non contraddizione.

Informazioni aggiuntive

Curatore

Pietro R. Cavalleri

ISBN

8887138001

Anno di pubblicazione

1997

Lingua

Italiana

Pagine

243

Tipo

brossura